Bicchieri opachi: i nostri consigli per farli brillare di nuovo

964

Succede spesso, purtroppo: dopo tanti lavaggi (soprattutto in lavastoviglie) i bicchieri possono perdere lucentezza e opacizzarsi. Le ragioni possono essere le più svariate, da un’acqua troppo dura all’uso di detersivi troppo aggressivi.

Come farli tornare allo splendore di un tempo? Ecco alcuni “consigli della nonna”, assolutamente da provare!

  • Vapore – Questo metodo è usato soprattutto per i calici, se c’è qualche alone sulla superficie. Porta a ebollizione una bacinella d’acqua, posiziona il bicchiere sopra il vapore per qualche secondo e asciugalo con un panno morbido pulito.
  • Bicarbonato – Aggiungi 4-5 cucchiai di bicarbonato a 1 litro di acqua e lascia i bicchieri in ammollo tutta la notte. Il mattino successivo sciacquali abbondantemente con acqua fredda e asciugali immediatamente.
  • Aceto di vino e sale – Problema di calcare negli spigoli interni? Prepara una soluzione con questi due ingredienti e versala nei bicchieri; dopo un’intera notte in ammollo (almeno 12 ore) sciacqua con acqua fredda e lava i bicchieri come faresti normalmente.
  • Acqua e zucchero – Crea una miscela con questi due ingredienti e spruzzala sui bicchieri prima di strofinarli con la spugna come d’abitudine.
  • Limone e aceto – Porta a ebollizione 1 bicchiere di aceto con 5 bicchieri d’acqua e aggiungi il succo di mezzo limone. Togli dal fuoco e immergi i bicchieri opachi, per circa mezz’ora. Asciugali quindi con carta di giornale.

Prima di provare l’ultimo metodo su tutti i bicchieri, testalo solo su uno: alcuni materiali (vecchi o di bassa qualità) potrebbero rovinarsi a contatto con l’aceto o il limone.

Bicchieri opachi: come prevenire il problema se usi la lavastoviglie

Secondo il detto popolare “prevenire è meglio che curare” e noi siamo perfettamente d’accordo, anche quando si tratta di bicchieri!

Ecco alcuni consigli per evitare che i tuoi bicchieri si opacizzino, soprattutto se li lavi frequentemente in lavastoviglie:

  • prediligi un detersivo liquido o in capsule liquide;
  • scegli un brillantante di qualità (hai già provato la proposta Mondo Pulito?);
  • alla fine del ciclo della lavastoviglie apri subito lo sportello, affinché il vapore fuoriesca velocemente;
  • utilizza con costanza i prodotti anti-calcare e cura-lavastoviglie, per evitare che l’acqua diventi troppo dura (e rovini l’elettrodomestico);
  • quando possibile, scegli un ciclo Eco e/o breve;
  • se rimangono dei residui di sale o detersivo dopo il lavaggio, strofina leggermente il vetro con un panno morbido in cotone. Quest’azione è importantissima soprattutto con i calici!

Un’ultimo appunto: quando acquisti i bicchieri accertati subito delle modalità di lavaggio indicate nella confezione. I materiali di bassa qualità e – all’opposto – i prodotti di pregio (spesso colorati o decorati) spesso possono essere lavati solamente a mano: la lavastoviglie potrebbe rovinarli oltre a renderli opachi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close