Come preparare la perfetta insalata invernale (e le idee da copiare)

753

Chi lo dice che l’insalatona è un’esclusiva dell’estate? Quella che durante la bella stagione è una soluzione fresca, leggera e salutare, durante i mesi più freddi si trasforma in un ottimo contorno o in un piatto unico, adatto anche alla schiscetta da portarsi al lavoro o a scuola.

Le idee in questo periodo non mancano. Le insalate invernali, a differenza delle “colleghe” estive, possono includere verdure cotte e cereali e in alcuni casi sono pensate anche per essere scaldate. Un piatto caldo è quel che ci vuole quando la temperatura si avvicina allo 0°C!

Come comporre un’insalata invernale salutare e gustosa

1. Le verdure

Scegli verdure di stagione, meglio se locali: sosterrai l’agricoltura della tua zona, con un approccio più sostenibile.

Puoi creare un piatto con elementi solo crudi, solo cotti o un con un mix interessante dei due. Gli ingredienti cotti possono essere arrostiti, grigliati, preparati al vapore o addirittura fritti, se stai creando un vero comfort food.

Inizia scegliendo una “base”. Puoi optare per un’insalata che cresce anche in inverno, come l’indivia bianca, la rucola, il cavolo cappuccio oppure il radicchio (di Treviso, di Chioggia, di Verona, di Gorizia… scegli il tuo preferito!). Oppure puntare su un’erba cotta, come la bieta da coste, gli spinaci, la cicoria o la catalogna.

Aggiungi quindi altre verdure di diverso colore e consistenza. Sceglile con un gusto simile alla verdura principale o con un sapore in grado di creare contrasto, soprattutto se stai usando ortaggi molto saporiti come il Radicchio di Treviso o la bietola. Tra i preferiti di stagione troviamo le carote, il finocchio, i cavolfiori, il sedano e i carciofi.

2. L’elemento croccante

In un’insalata invernale che si rispetti le consistenze sono importantissime. Se la tua insalata è cruda puoi utilizzare una verdura come carote o sedano come elemento croccante, ma ci sono tantissime altre alternative.

Puoi aggiungere dei crostini, dei semi o della frutta secca, come noci, nocciole o pistacchi.

3. Le aggiunte gustose

La frutta è un classico nelle insalate invernali, con una particolare attenzione su agrumi (che rinfrescano e si abbinano perfettamente con finocchi e radicchio), mele e pere.

Se stai preparando un piatto unico considera anche l’aggiunta di proteine e carboidrati. Nel primo caso si usano spesso il formaggio, il tonno, il pollo o il tacchino, che si conservano bene senza appesantire troppo la ricetta. Nel secondo parliamo invece soprattutto di crostini, cracker e cereali, come quinoa, bulgur, orzo e farro.

4. Il condimento

Con la classica vinaigrette di olio, sale e aceto o limone non si sbaglia mai. Gli ingredienti dell’insalata invernale possono però essere più adatti ad altri condimenti, come una salsa allo yogurt arricchita di erbe aromatiche, una salsa caesar o un mix di spremuta di arancia e olio extra vergine di oliva.

8 ricette di insalate invernali da copiare

Vuoi metterti alla prova in cucina? Abbiamo selezionato per te alcune idee, perfette per la stagione!

Finocchi, arance, semi di zucca, olive nere e semi di lino macinati.

Broccoli, rapanelli, ceci, pane integrale, capperi, peperoncino e Parmigiano.

Radicchio variegato e di Castelfranco, mela, sedano rapa e cumino.

Cavolo cappuccio viola, mela verde, tonno, Parmigiano Reggiano, semi di chia e aceto balsamico.

Pera, rucola, gorgonzola, noci candite e dressing con olio, aceto di mele, sciroppo d’acero e senape.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close