Come rinnovare la camera da letto con un piccolo budget

379

Hai voglia di dare una nuova vita alla tua camera da letto, ma non vuoi spendere troppo? Fortunatamente rinnovare la stanza più intima della casa è facile anche con budget ridotto. L’importante è avere tanta fantasia, pazienza e… olio di gomito!

1. Rinfresca le pareti

Iniziamo dal consiglio più “pesante” in termini di fatica, ma che può fare veramente la differenza. Alle volte una semplice mano di vernice alle pareti può trasformare il volto di una stanza e darle un’aria più moderna.

Se vuoi osare di più, puoi decidere di creare l’ormai immancabile accent wall o statement wall (parete d’accento), utilizzando un colore particolare o una carta da parati fantasiosa su un’unica parete. Puoi scegliere di rinnovare la prima parete che si vede entrando nella stanza, oppure di spostare l’attenzione dove preferisci: il muro dietro la testata del letto è una delle scelte più comuni.

2. Rinnova la biancheria da letto (e il resto del tessile)

Un consiglio forse banale, ma al quale spesso non si pensa. Questa idea vale soprattutto in inverno, perché basta cambiare il sacco del piumone per trasformare l’atmosfera della stanza. Se vuoi fare un passo in più puoi abbinare gli altri elementi tessili presenti nella camera, come le tende o le federe dei cuscini decorativi.

Se non usi il piumone puoi sfruttare un plaid colorato: darà un tocco di novità e ti terrà al calduccio quando vuoi rilassarti un po’ sul letto, magari con un bel libro e una tazza di tè.

3. Ri-decora le pareti

Che ne dici di ravvivare la stanza con qualche bella stampa, un poster, una fotografia a cui tieni o una piccola opera d’arte? Oppure di scegliere una nuova cornice per ciò che hai già appeso alle tue pareti? Queste piccole azioni, veramente a prova di budget, possono rivoluzionare il mood dell’ambiente.

4. (S)cambia i complementi d’arredo

Alle volte non serve neanche uscire a fare shopping: hai mai pensato che forse il vaso che hai in soggiorno potrebbe stare bene anche in camera da letto e viceversa? O magari di tagliare qualche rametto dalle piantine del tuo terrazzo, per creare una semplice composizione naturale (l’eucalipto e la lavanda sono perfetti!)? Alle volte basta solo un po’ di creatività.

Hai altri consigli utili? Scriviceli nei commenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close