Come togliere i cattivi odori dalla lavatrice

572

La lavatrice è un elettrodomestico ormai immancabile. Mantiene i vestiti puliti e freschi, ma a volte può presentare un problema veramente fastidioso: un cattivo odore di cui sembra impossibile liberarsi. Se hai notato che anche il tuo elettrodomestico emana odori sgradevoli, non preoccuparti. In questo articolo, ti guideremo attraverso diversi metodi efficaci per eliminarli!

Quali sono le cause dei cattivi odori nella lavatrice?

Prima di affrontare il problema, è importante capire da cosa possono derivare i cattivi odori nella lavatrice.

Uno dei motivi principali è sicuramente l’accumulo di residui di sporco o di sapone, che può portare alla formazione di muffa all’interno del cestello e del filtro della lavatrice.

In altri casi il problema può avere a che fare con le tubature, ad esempio un eccesso di calcare oppure la presenza di qualche piccolo oggetto che ostruisce il fluire dell’acqua.

In ultimo, può trattarsi di un problema tecnico (al pressostato o ai tubi di raccordo), per il quale è necessario affidarsi a un servizio di riparazione: prima di arrivare a questo punto, però, ci sono tante strade da provare a percorrere.

Alcuni consigli per mantenere la lavatrice fresca e profumata

Prevenire è meglio che curare, anche quando si parla di cattivi odori legati agli elettrodomestici di casa.

Oltre alla pulizia regolare, ci sono alcuni accorgimenti che puoi adottare per mantenere la tua lavatrice sempre profumata:

  1. Usa detergenti di qualità e dosali correttamente (spesso si tende ad abbondare, soprattutto con l’ammorbidente), per evitare l’accumulo di residui di sapone.
  2. Evita di lasciare i panni bagnati per troppo tempo nel cestello, perché inizieranno a puzzare loro stessi.
  3. Lascia aperto l’oblò dopo ogni lavaggio, per permettere all’umidità di evaporare. Quando possibile tieni anche la finestra della stanza aperta, favorendo il ricircolo dell’aria.
  4. Non sovraccaricare la lavatrice, per lasciare fluire (e defluire!) correttamente l’acqua, il sapone e l’anticalcare.

Cosa fare quando la lavatrice emana un cattivo odore

Pulizia regolare del cestello e del filtro

Dopo ogni lavaggio, assicurati di rimuovere eventuali residui di sporco o capi dimenticati nel cestello. A intervalli regolari, esegui una pulizia più approfondita, utilizzando sapone e acqua calda, e assicurandoti di asciugare bene il tutto.

Utilizzo di soluzioni naturali

Il bicarbonato di sodio è un ottimo alleato contro gli odori sgradevoli. Versane mezza tazza nel cestello vuoto (in alternativa mezzo bicchiere di aceto bianco) e avvia un ciclo di lavaggio breve ad alta temperatura (90°C). Le lavatrici moderne sono dotate nella maggior parte dei casi anche di un programma ad hoc.

Effettua questa operazione almeno 1-2 volte al mese.

Pulizia del cassetto del detersivo

Il cassetto del detersivo è un’altra area in cui si accumulano spesso residui di sapone e muffa: rimuovilo e puliscilo accuratamente con acqua calda e sapone. Nei casi più gravi, immergilo in una soluzione di acqua e aceto bianco per qualche ora, per rimuovere completamente gli odori persistenti. Assicurati di asciugarlo bene prima di reinserirlo nella lavatrice.

Eliminare i cattivi odori dalla lavatrice può sembrare un compito difficile, ma seguendo questi semplici consigli puoi riportare freschezza e pulizia nel tuo elettrodomestico. Ricorda di pulire regolarmente il cestello e il filtro, utilizzare detergenti naturali come bicarbonato di sodio e aceto bianco e prendere precauzioni per evitare l’accumulo di umidità. Seguendo queste indicazioni, potrai godere di una lavatrice pulita, profumata e in ottima forma per molto tempo.

Foto cover di Михаил Руденко | iStock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close