Formaggio Piave DOP: caratteristiche, abbinamenti e ricette

743

Sul monte Peralba, nel cuore delle Dolomiti, nasce un fiume leggendario, un fiume Sacro alla Patria. Scorre nel Cadore, attraversa la conca bellunese, corre lungo la pianura veneta e sfocia nell’Adriatico. Parliamo ovviamente del Piave, il fiume che dà il nome a uno dei più importanti formaggi del Veneto.

La produzione di questo prodotto DOP si tramanda da fine ‘800 e richiede solo quattro ingredienti: latte fresco bellunese, fermenti lattici, sale e caglio.

Esistono cinque livelli di stagionatura, che conferiscono al formaggio caratteristiche organolettiche differenti.

  • Piave DOP Fresco: 20-60 giorni, ha un sapore dolce con una gradevole nota acidula. Ha una struttura morbida e compatta.
  • Piave DOP Mezzano: 2-6 mesi, dolce e salato equilibrati, con una leggera nota tostata. La pasta è semidura.
  • Piave DOP Vecchio: oltre 6 mesi, è duro e friabile, ha note dolci e sapide e meno intense delle stagionature più brevi.
  • Piave DOP Vecchio Selezione Oro: oltre 12 mesi, è duro e friabile, gli aromi sono intensi e richiamano verdura e frutta secca. Nel gusto è equilibrato tra dolce e sapidità.

Come abbinare il formaggio Piave DOP?

Accostare un buon vino al Piave non è difficile: è sufficiente seguire poche e semplici regole.

Con il Fresco servi un bianco leggero (anche frizzante), per il Mezzano scegli un rosso di media struttura e al salire della stagionatura cresci anche nella struttura del vino (rosso).

Qualche esempio? Prosecco con il Piave Fresco, Cabernet Sauvignon con il Mezzano, Merlot con il Vecchio e Amarone con il Selezione Oro.

Cosa preparare con il formaggio Piave DOP?

Per scegliere la ricetta giusta parti dalla stagionatura.

Il Piave DOP Fresco è l’ideale per un aperitivo (abbinato ai salumi) oppure come ingrediente per preparare creme e fondute. Le forme più invecchiate possono essere invece grattugiate sui primi, utilizzate per gratinare, tagliate a scaglie e tanto altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close