5 piante da appartamento facili da mantenere

1.1K

Il pollice verde non è il tuo forte? Vedi davanti a te lunghi anni di piante finte per portare un tocco naturale in casa? Puoi tranquillamente abbandonare questa idea: abbiamo selezionato 5 piante da appartamento che richiedono pochissime cure e sono perfette per fare bella figura con tutti i tuoi ospiti!

Sansevieria

Esistono diverse varietà di questa pianta, che differiscono (leggermente) per il colore delle foglie e la loro grandezza. Non ha bisogno di molta luce né di molta acqua: in media ne basterà circa un bicchiere al mese, salvo nel periodo estivo, quando le temperature si alzano molto.

L’unica attenzione è alle foglie: è meglio posizionarla lontano dal passaggio delle persone, per evitare che la urtino danneggiandola.

Monstera deliciosa

Chiamata anche filodendro o pianta del pane, è immediatamente riconoscibile dalla peculiare forma delle foglie. È la scelta ideale per chi non vuole perdere molto tempo nella cura, ma desidera un effetto scenografico nella stanza: le foglie possono arrivare a misurare anche 50cm in vaso!

Per mantenerla in salute è sufficiente posizionarla lontano dalla luce diretta, mantenere la terra sempre umida e lucidare le foglie di tanto in tanto dalla polvere, con un panno in cotone.

Pothos

Un altro grande classico, scelto per arredare principalmente librerie e mensole grazie alle sue foglie e radici rampicanti. Non necessita di molta luce, né di tanta acqua: va innaffiata solo quando la terra del vaso è completamente asciutta!

Un altro plus? È facilissimo moltiplicare il pothos con le talee: dovrai solo tagliare un’estremità dei suoi tralci e metterla in acqua fino a che non si creeranno le radici; a questo punto ti basterà spostarla in un altro vasetto.

Crassula Ovata

Puoi tenerla in un vasetto oppure farla crescere fino a diventare un piccolo cespuglio: la Crassula è una pianta grassa che si adatta senza problemi sia agli interni che all’esterno. L’importante è posizionarla in un luogo molto luminoso, ma senza luce diretta.

Non serve bagnarla spesso, altrimenti il rischio è di far marcire le radici. Controlla quindi (tastando con un dito) l’umidità del terriccio e innaffia con pochissima acqua quando è necessario.

Echeveria

Semplice ed elegante, questa cactacea sembra quasi un fiore grazie alle sue foglie sode e morbide. Queste ultime si possono trovare con sfumature blu, argentee, rosa o addirittura violacee: una piantina romantica per ogni angolo della casa.

Come le precedenti, anche l’Echeveria non richiede molte cure: ha solo bisogno di abbondante luce e di un terreno sempre umido.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close