Piante da interni: come curarle d’estate

661

Le piante da appartamento sono una splendida aggiunta a qualsiasi ambiente, ma durante la stagione estiva richiedono cure specifiche. Luglio e agosto soprattutto, visto il forte aumento di temperatura, rappresentano una vera sfida. Al bando però le preoccupazioni: con le giuste attenzioni (e trucchi!), è possibile mantenere la natura domestica in perfetta salute.

Scopri come prenderti cura delle tue piante durante i mesi caldi in arrivo e assicurati che la tua vegetazione interna sia al top della forma!

1. Cambia posizione alle piante

Durante tutto l’anno le piante da interni devono essere posizionate in modo da ricevere una quantità di luce solare adeguata. D’estate fai però più attenzione: va bene disporle vicino alle finestre, ma evita punti con esposizione diretta ai raggi del sole, perché potrebbero danneggiare le foglie (“bruciarle”). Inoltre, evita di posizionare le piante in zone esposte a correnti d’aria o troppo vicino al climatizzatore.

2. Attenzione all’irrigazione

Controlla il fabbisogno idrico delle tue piante e adattati di conseguenza: durante l’estate, potrebbe essere necessario aumentare la frequenza delle annaffiature a causa dell’evaporazione più rapida dell’acqua. Non lasciarti prendere la mano però: l’eccesso di acqua stagnante nei sottovasi potrebbe causare marciume delle radici!

3. Quando usare (o evitare) il nebulizzatore

Alcune piante, quando coltivate all’interno, potrebbero richiedere anche l’uso del nebulizzatore sulle foglie: si tratta ad esempio del filodendro, dello spatafillo, della begonia o della felce. Ricordati di usare sempre acqua demineralizzata e di spruzzarla al mattino presto, all’interno della chioma.

Le piante grasse, al contrario, non devono mai essere nebulizzate, pena la marcescenza! Per mantenerle umide tieni una ciotolina con dell’acqua fresca nelle vicinanze dei vasi.

4. Come e quanto fertilizzare?

Dipende. Le piante da appartamento traggono molti benefici da una fertilizzazione regolare durante l’estate, ma l’uso dipende da tre elementi fondamentali: il tipo di pianta, le istruzioni riportate sul fertilizzante e il clima specifico dall’area in cui si vive.

5. Controllo delle infestazioni

Durante l’estate, le infestazioni di parassiti possono diventare più comuni. Ispeziona regolarmente le tue piante per segni di insetti dannosi, come afidi o ragnetti rossi. In caso di infestazione, utilizza rimedi naturali come l’acqua e il sapone o prodotti specifici per eliminare gli insetti. Isola le piante infestate dalle altre per evitare la diffusione dei parassiti.

6. Potatura e rinvaso

La potatura delle piante ornamentali durante l’estate è importantissima, per favorirne la crescita. Riduci la dimensione delle piante tagliando con cura i rami o le foglie in eccesso e, quando necessario, spostale in un vaso più grande, utilizzando terriccio fresco e adatto.

Seguendo questi semplici consigli, potrai goderti piante da interni sane e rigogliose durante l’estate. Ricorda di osservare attentamente le tue piante e adattare le cure in base alle loro esigenze specifiche!

Cover: foto di Angèle Kamp su Unsplash

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close