Prosciutto Veneto Berico-Euganeo: caratteristiche e abbinamenti

647

Non esistono solo il Prosciutto Crudo di San Daniele o quello di Parma. Ogni regione d’Italia ha le sue perle (neanche tanto) nascoste e il Veneto in quanto a salumi non fa eccezione.

Tra i Colli Euganei e Berici si produce infatti un affettato che poco ha da invidiare alle sue controparti friulane ed emiliane: stiamo parlando del Prosciutto Veneto Berico-Euganeo, prodotto D.O.P. dal 1996.

Il marchio può essere apposto solo dal suo Consorzio di Tutela, costituito a Montagnana (PD) nel lontano 1971. La sua produzione è limitata geograficamente a soli 15 Comuni nelle province di Padova, Vicenza e Verona, tutti compresi nell’area padana e pedemontana del Colli Berici e dei Colli Euganei.

Le caratteristiche del Prosciutto Veneto

Il Prosciutto Crudo di Montagnana, come spesso viene chiamato in onore del suo bel “capoluogo”, non ha additivi: il suo gusto deriva solo dall’aggiunta di sale marino e da una stagionatura naturale.

Il sapore è dolce e intenso, e le sue fette rosee sono piacevolmente morbide.

Si tratta di un prosciutto adatto a molte diete, grazie al basso contenuto di sali, grassi e proteine.

Ricette e abbinamenti con il Prosciutto Veneto

Partiamo da un presupposto: il Prosciutto Veneto Berico-Euganeo è buonissimo da solo o sul pane. Un consiglio: non utilizzare pani sapidi o con aromi particolari (es. cereali, olive), perché potrebbero comprometterne il gusto.

Si tratta di un prosciutto elegante usato spesso per gli antipasti, accompagnato ad esempio dal melone, dall’ananas e dalle prugne in estate, oppure dai fichi (principalmente i segolini padovani) e dalle pere in autunno. Menzione d’onore va all’abbinamento con il Radicchio Rosso di Treviso, per un antipasto caldo gourmet.

Un’altra usanza molto diffusa nel territorio è l’utilizzo del Prosciutto Veneto (crudo o servito in forma croccante) al posto del sale: ad esempio nell’insalata o nella pasta e fagioli.

Che vini abbinare?

Ci sono pareri discordanti sull’abbinamento Prosciutto Veneto-vino, tutti escludono però i rossi, soprattutto se corposi.

Secondo alcuni il Prosciutto Veneto si sposa alla perfezione con vini bianchi secchi e strutturati, come il Soave, il Friulano o lo Chardonnay. Secondo altri, invece, l’abbinamento ideale è con spumanti metodo classico, come il Franciacorta o il Trento DOC.

L’importante è che si tratti di vini poco sapidi, non troppo intensi (non devono coprire la delicatezza del prosciutto) e che siano in grado di resettare la bocca dalla componente grassa del prodotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close