San Valentino: come organizzare la perfetta cena romantica

1K

La cena romantica è un must di San Valentino: un’atmosfera intima, piatti delicati e rifiniti, qualche bollicina per rendere più frizzante la serata.

Solitamente le opzioni sono due: c’è chi preferisce prenotare al ristorante e chi invece predilige il comfort di casa. Se sei parte di questo secondo gruppo non puoi dimenticarti della mise en place, essenziale per rendere la cena veramente magica.

Ecco cosa non può mancare sulla tavola di San Valentino!

1. La disposizione di piatti e posate

L’ordine dei piatti e delle posate sulla tavola rimane sempre lo stesso (forse te lo ricorderai dalla nostra guida dedicata alla mise en place delle feste natalizie) e si rifà a una versione più informale delle regole del bon ton.

Inizia posizionando il sottopiatto (o piatto piano) e sopra di esso il piatto dell’antipasto. Una volta finito, servi il primo direttamente a tavola.

Il coltello andrà a destra, seguito (se necessario) dal cucchiaio, mentre la forchetta sulla sinistra. Per una cena di coppia a lume di candela non hai bisogno di utilizzare più forchette o più coltelli: sono una preoccupazione di cui puoi fare a meno in un momento così romantico.

2. Calici, bottiglia e glacette

Brindare all’amore? Siamo sempre d’accordo. Posiziona a tavola i calici più adatti al vino che intendi servire e non dimenticarti la glacette se hai scelto un bianco fermo o una bollicina: ti aiuterà a mantenere la temperatura perfetta durante l’intera cena.

Photo by SJ . on Unsplash

3. Creare l’atmosfera con la luce

L’illuminazione è tutto: non a caso quando pensiamo a una cena romantica il pensiero va a una luce soffusa.

La tradizione è il modo più semplice per creare un’atmosfera più intima: con qualche candela (o tealight) il gioco è fatto. In alternativa puoi utilizzare dei piccoli led (le cosiddette fairy lights) o regolare l’intensità della luce della stanza – se possibile – attraverso il dimmer.

4. Le decorazioni a tavola

Il centrotavola perfetto? Ovviamente un bel vaso ricco di fiori freschi o secchi. Con le rose rosse, un classico di San Valentino, non si sbaglia mai.

Puoi rendere il tutto ancora più speciale con un segnaposto a tema, mostrando così al tuo partner la cura di ogni dettaglio. Qualche idea? Il tovagliolo legato con un nastrino, un cioccolatino o un biglietto con una frase romantica.

5. Cosa servire a San Valentino?

Solitamente a San Valentino si sceglie un menu leggero con antipasto, primo (o secondo) e dessert. L’impiattamento è fondamentale: dev’essere elegante e rifinito, proprio come al ristorante.

Per una riuscita perfetta scegli frutta e verdura fresca (meglio se di stagione) e gioca con gli abbinamenti, sia di sapore che cromatici. I tuoi piatti dovranno subito attirare l’attenzione!

Evita alimenti che possano risultare pesanti per la digestione o dare problemi di alitosi: al bando pietanze che utilizzano aglio o cipolla in abbondanza.

Ecco alcune ricette sfiziose che potrebbero fare al caso tuo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close