Sport in primavera: 5 attività all’aria aperta

625

La primavera è una stagione strana. Da un lato vorremmo tutti dormire un po’ di più, complice quella stanchezza tipica dei primi caldi. Dall’altro siamo nei mesi in cui si può tornare all’aria aperta e in cui… beh, la tanto temuta prova costume è sempre più vicina.

È tempo quindi di mettere da parte la pigrizia e muoversi un po’! Verso quali attività fisiche dirigersi, però, se non siamo degli sportivi costanti? Ecco alcune idee.

5 sport all’aria aperta per la primavera

  1. Camminata veloce. Semplice, efficace e alla portata di tutti. Puoi camminare in un parco, per strada o in mezzo a un campo: l’importante è mantenere un’andatura sostenuta (circa 5 o 6 km/h) e mantenerla per almeno 30 minuti senza pause.
  2. Trekking. Un passo in più rispetto alla camminata, più adatto al fine settimana che al dopo-lavoro. In primavera le giornate sono lunghe, né troppo calde né troppo fredde, e i sentieri più belli non sono ancora affollati come d’estate. Ovviamente serve attenzione: mai da soli e sempre con attrezzatura adeguata!
  3. Jogging. Per la corsa vale la stessa motivazione del trekking: in primavera la temperatura è ideale ed è possibile sfruttare qualche oretta di luce in più la sera.
  4. Bicicletta. Che si tratti di un modello da corsa, di una mountain bike o del “ferrovecchio” ereditato della nonna, un bel giro in bicicletta è sempre un toccasana. Basta meno di un’oretta per sciogliere i muscoli!
  5. Yoga, stretching e pilates. Trova un posto all’ombra sotto al tuo albero preferito e il gioco è fatto. Se non sei un esperto puoi anche cercare un corso con insegnante all’aria aperta: ormai si trovano in tantissime città!

Alcuni consigli utili

Stai ricominciando a fare sport dopo un inverno in letargo? Oltre a ritrovare la motivazione è bene ricordarsi alcune semplici regole, per evitare infortuni o malori.

  • Idratazione. Ricordati di bere prima, durante e dopo l’allenamento, soprattutto se la giornata è più calda rispetto ai giorni precedenti.
  • Abbigliamento. Dalle scarpe alla maglietta dev’essere adeguato per l’attività che vuoi svolgere. Considera bene le temperature, la tipologia di terreno e gli eventuali attrezzi (come la bicicletta) che utilizzerai.
  • Tempo al tempo. Inizia gradualmente, per poi incrementare intensità, velocità e/o frequenza dei tuoi allenamenti. In questo modo il corpo potrà ri-abituarsi nel modo più corretto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close